?

Log in

No account? Create an account
 
 
18 October 2008 @ 06:15 pm
Romics 2008 - resoconto ( parte prima )  
Scrivo anche qui quello che ho vissuto della mia esperienza al Romics =)



E' stato come tornare ai primi tempi in cui le fiere erano poche, i cosplayers pure, c'erano 4 giurati con paletta verde/rossa a giudicare e si dormiva in stazione...
La sensazione che ho avuto è stata simile a questi ricordi anche se molto lievemente. Ho rivisto qualche faccia che pensavo non rivedere più e ho dormito 3 ore scarse seduto su una sedia in cucina con la fronte sui biscotti! =P
Per un attimo ho vissuto i primi Expocartoon!Ah che bei ricordi, ma ora parliamo di questi nuovi.
Son partito sabato mattina e son andato direttamente in fiera. Il programma prevedeva di stare tutto il giorno lì con le borse ( ahi.. ) e di andare a casa di Tiddy dove avrei dormito su un comodo letto ( si come no! ). La fiera è sempre nella zona nuova dove ci vogliono giorni di marcia, cammelli e scorte d'acqua per andare e tornare dalla fermata della ferrovia fino a dentro il Romics.


Romics è, subito dopo Lucca, la fiera italiana + importante sia in termini di affluenza che di cosplay. Il Wcs spinge molte persone a spostarsi nella capitale ed avere l'occasione di poter vincere il viaggio in Giappone.

I primi saluti iniziano a farsi sentire: baci, abbracci, battute e 2 chiacchiere solite. Il buon mariuccio mi sorprende dandomi l'occasione di poter lasciare la borsa e il portatile ad uno stand( che ringrazio ancora ) sia il giorno di sabato che di domenica. In cambio, oltre ai ringraziamenti continui in stile giapponese impiegato statale, ho dato qualche pensiero che hanno molto gradito. Nel corso della mattinata si son svolte le preselezioni molto velocemente visto lo scarso afflusso dei cosplayers. L'afflusso maggiore era previsto per la giornata di domenica.
Ora che ero libero dalle mie cose, potevo andare a girovagare per gli stands. Da tempo ho preso la bella abitudine di andare da solo per gli stands. In compagnia si perde un sacco di tempo e parlando non hai mai modo di visionare bene tutto quello che ti passa sotto gli occhi. Così ho fatto uqalche spesuccia. C'erano alcune cose interessanti, ma ormai i prezzi di modellini, pelouche o semplici ciondoli son diventati assurdi. Capisco che in fiera devi pagarti lo stand, ma non mi sembra logico far pagare di + gli oggetti. Di norma si dovrebbe pagare di meno e invogliare a fare acquisti in fiera!
Cmq, con 20 circa per 2 modellini e 30 euro per alcuni fumetti in meno nel portafoglio, mi dirigo alla zona cosplay interna. C'erano due momenti interessanti il pomeriggio ai quali ho assistito in parte. Il 30ennale di Goldrake con l'intervento di molte persone fra cui Mazzotta, Mirko dei raggi fotonici, Douglas il cantante dei superbotos e un orchesta che rivisitava le musiche storiche!

ora vi racconto un piccolo aneddoto =)

Ero in giro fuori la sala quando vedo una figura con cappellino, capelli lunghi e barbetta bianca. Mi fermo e lo osservo...lui mi guarda stranito. A quel punto lo indico con il dito e gli dico:"Ma tu sei Doug?"
E lui con un cenno della testa annuisce ancora più stranito O.O'

Il cantante Douglas Meakin è, secondo me, una voce storica per le canzoni dei cartoni animati e un esempio da prendere per il futuro degli anime. Mi son meravigliato a vederlo lì da solo senza la solita calca di gente che c'erano gli anni precedenti a Lucca dove cantò. Così ho
sfruttato quest'occasione d'oro per poter parlare con lui e chiedergli tante cose. Lo ascoltavo come ascoltavo mio nonno quando mi raccontava alcuni aneddoti della sua gioventù. La cosa che mi ha colpito in quei 15 minuti di chiacchiere è stato come venivano scelte le canzoni. Era una propria gara. Chiamavano una serie di cantanti, gli facevano vedere la sigla originale e poi loro avevano 2 giorni di tempo per scrivere il testo e la musica consegnando la canzone pronta. Poi veniva visionata e la migliore era scelta per essere la canzone del cartone. Il fatto che ci fosse concorrenza faceva sì che c'erano musiche + belle e varie. Oggi invece viene affidato tutto al solito/a cantante e non c'è più lo stimolo di competere e di dare il meglio. Pensate anche a quelle scartate... Esistono in giro un sacco di canzoni fatte da altri cantanti, ma mai utilizzate!
Nel frattempo Mirko dei Raggi Fotonici lo chiama perchè era il suo turno. Lo saluto e lo ringrazio per avermi dato un pò del suo tempo e un pezzo della mia infanzia =)

A seguire del trentennale c'è stato il gran galà del doppiaggio. E' un bellisismo evento che ti permette di vedere moltissimi doppiatori famosi. Siccome era già tardi e mi stavo organizzando per andare alla cena anaco, non ho prestato molta attenzione. Mi sarebbe piaciuto molto dedicare un pò di tempo e conoscere qualche doppiatore =/
Così con Ismaele, che mi accompagnava, siam andati al posto previsto...




Continua...



 
 
Current Location: Romics
Current Music: Roooomicssss ta tà tahh